CERCA NEL SITO
Loading

 

Argomenti Salute e Sicurezza 2/17: materiale corso formazione rls GDO - Le malattie professionali riconosciute dall'INAIL - Contribuiti INAIL per reinserimento lavorativo.

    Una persona che non abbia
    mai commesso un errore
    non ha mai cercato di fare qualcosa.
                 Albert Einstein


Il 15 marzo si è tenuta la 4ˆ sessione del corso per RLS della GDO organizzato dalla Filcams in collaborazione con la Clinica del Lavoro di Milano.

Il materiale del corso lo potete scaricare o visionare da qui Documenti del corso per Rls della GDO tenuto a febbraio/marzo 2017 .

Consiglio a tutti di guardare il materiale perché alcune indicazioni, ad esempio quelle contenute nel file corso GDO 2017 sono particolarmente utili vedi:

 

 •   le modalità con cui verificare se il sistema PxD, ovvero il sistema di valutazione del rischio, presente nella gran parte dei documenti di valutazione del rischio (slide da pag. 24 a 27), è stato correttamente attuato nella vostra azienda;
 •   da pag 31 a 44 trovate invece le modalità con cui procedere ad una semplice valutazione del rischio niosh per il sollevamento dei carichi.

 

LE MALATTIE PROFESSIONALI RICONOSCIUTE DALL’INAIL

Il D.M. 9 aprile del 2008 ha aggiornato la lista delle malattie professionali tra le quali ne spiccano alcune che sono riscontrabili in modo diffuso nella GDO e in generale in molti dei settori seguiti dalla Filcams che dovrebbero spingere i datori di lavoro a prendere misure per evitarne l’insorgenza.

Per esempio:
 
Ernia discale e lombare a causa di:
  *   Lavorazioni di movimentazione manuale dei carichi svolte in modo non occasionale in assenza di ausili efficaci.
Malattie da sovraccarico biomeccanico dell’arto superiore a causa di:
  *   Lavorazioni, svolte in modo non occasionale, che comportano a carico della spalla movimenti ripetuti, mantenimento prolungato di posture incongrue.
  *   Lavorazioni, svolte in modo non occasionale, che comportano movimenti ripetuti dell'avambraccio, e/o azioni di presa della mano con uso di forza.
  *   Lavorazioni svolte, in modo non occasionale, che comportano un appoggio prolungato sulla faccia posteriore del gomito.
  *   Lavorazioni svolte, in modo non occasionale, che comportano movimenti ripetuti e/o azioni di presa e/o posture incongrue della mano e delle singole dita.
  *   Lavorazioni svolte, in modo non occasionale, che comportano movimenti ripetuti o prolungati del polso o di prensione della mano, mantenimento di posture incongrue, compressione prolungata o impatti ripetuti sulla regione del carpo.

Malattie da sovraccarico biomeccanico del ginocchio a causa di:
  *   Lavorazioni svolte, in modo non occasionale, con appoggio prolungato sul ginocchio.
  *   Lavorazioni svolte in modo non occasionale con movimenti ripetuti di estensione o flessione del ginocchio e/o mantenimento di posture incongrue.

Il lavoratore può richiedere il riconoscimento della malattia professionale in costanza di rapporto di lavoro o entro un lasso di tempo variabile a secondo della patologia accusata. Tale periodo è indicato nella tabella contenuta nel DM 9/4/2008.

Se nella vostra realtà lavorativa si svolgono tali attività, è opportuno, non solo che avvertiate i lavoratori del fatto che se accusano tali disturbi essi sono riconosciuti tra le malattie di origine professionale, ma soprattutto che sollecitiate il datore di lavoro, medico competente e responsabile del servizio prevenzione affinché intervengano per ridurre tali rischi.

 

CONTRIBUTI INAIL PER IL REINSERIMENTO

O ACCOMODAMENTO RAGIONEVOLE

L’INAIL ha promosso un bando per il reinserimento e l’integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro (infortunio o malattie professionali).
Le aziende possono usufruire dei finanziamenti previsti per ogni lavoratore pari a:
•      95.000 euro per abbattimento barriere architettoniche;
•      45.000 euro per adeguamento della postazione lavorativa;
•      15.000 euro per formazione e addestramento.

 

Il fondo complessivo messo a disposizione dall’INAIL per tale intervento è di

 

21,2 milioni di euro, per cui vale la pena sollecitare le aziende a utilizzare quest’opportunità.

 


                        Cordiali saluti
                   
Giorgio Ortolani
        
ufficio salute e sicurezza Filcams Lombardia

 

 In allegato:

 

Regolamento per il reinserimento lavorativo delle persone con disabilità da lavoro. Circolare INAIL n. 51-2016
Regolamento per il reinserimento lavorat
Documento Adobe Acrobat 302.0 KB
Integrazione delle Linee di indirizzo per il reinserimento lavorativo. Delibera del 22 febbraio 2017 n. 2
Integrazione delle Linee di indirizzo pe
Documento Adobe Acrobat 177.4 KB
Tabelle delle malattie professionali nell'industria e nell'agricoltura. Decreto 9 aprile 2008
Tabelle delle malattie professionali nel
Documento Adobe Acrobat 429.1 KB

 

7^ assemblea regionale della Filcams-CGIL Lombardia

su salute e sicurezza.

 

Qui trovate video  e slide presentate dai nostri ospiti; Dr. Battista Magna, Dr. Angelo Manenti, Dr.ssa Claudia Toso

 


  

NAPO: I FILMATI SULLA SICUREZZA SUL NOSTRO SITO.


Per il loro valore divulgativo i filmati possono essere utilizzati liberamente per attività formative, scolastiche o di sensibilizzazione alla sicurezza senza alcuna preventiva autorizzazione della proprietà.
Per vedere i filmati cliccare nell'indice a sinistra chi è Napo, poi scegliere il filmato che interessa.

OPPURE